QuasiCalendario

Lunghissime le note che ripetono una gabbia sudario,

e le mie mani che tentano convulse di penetrare

il tuo ventre irrequieto.

Il giorno in cui il tempo avrà  l’esatta nota dei cristalli

potrò recitare l’ultimo brandello di preghiera

e la mia bocca avrà  lo stesso suono

di migliaia di altre storie.

 

Così breve il puntare dell’anima

fra viscere che borbottano magie,

insaziabili e indomabili.

 

Affiorano le note per chiederti qualcosa

come una liturgia ostinata,

un sospetto che freme tra la  nuca ed il petto,

a deturpare i neuroni, mentre il tuo seno

si sperde lentamente nei segreti impossibili.

Non importa se sussurri che sia  illusione più volte

per sfuggire il ricordo

o per concedere alle incertezze la fantasia dell’amore.

 

Il racconto si spegne tra lo scatto di rabbia

ed il dolore, 

alterando ogni mito,

interrompendo ogni frenesia

per una momentanea meraviglia.

Antonio Spagnuolo

‘,’Poesia inedita di Antonio Spagnuolo’,0,”,’publish’,’open’,’open’,”,’poesia-inedita-di-antonio-spagnuolo’,”,”,’2007-05-29 15:03:06′,’2007-05-29 13:03:06′,”,0,’http://www.rossellatempesta.com/?p=39′,0,’post’,”,0),
(40,2,’2007-05-29 15:09:57′,’2007-05-29 13:09:57′,’Cari amici,

ho ricevuto già  molti vostri positivi commenti su questa iniziativa, e di seguito ho pubblicato una poesia inedita inviatami dal poeta Antonio Spagnuolo.

Vi confermo che ritengo questo mio spazio un nostro spazio, e dunque vi aspetto numerosi.

Oggi in Piazza del Plebiscito presso la libreria Treves, alle 17, ci sarà  un reading di poesia dal titolo “Interferenze” a cura di Enrico Fagnano; leggeranno molti giovani poeti.

Io sarò lì, poi vi racconto.’,’allora…Benvenuti!’,0,”,’publish’,’open’,’open’,”,’allorabenvenuti’,”,”,’2007-05-29 15:09:57′,’2007-05-29 13:09:57′,”,0,’http://www.rossellatempesta.com/?p=40′,0,’post’,”,0),
(41,2,’2007-05-29 15:39:46′,’2007-05-29 13:39:46′,’In questo spazio inserirò i testi, le immagini, le poesie di quanti di voi vorranno contribuire alla vitalità  di questo sito.

Avanti, accomodatevi!

ecco una foto del poeta Antonio Spagnuolo che si è appena “accomodato” nel nostro Caffè… il poeta Antonio Spagnuolo, Napoli

Un testo di Giuliana Mammuccari, dagli Stati Uniti :

inquietudine

quante volte questa pena ho assaporato

scavata nella nebbia

di cose senza nome

gente senza volto

l’indefinibile timore

d’aver troppo indagato

la sabbia e’ soffice col sole

ma sotto non cede

e l’orizzonte

chissa’

ho camminato per viali anonimi

d’alberi nudi

che trapelano l’immensita’

ho schiacciato foglie gia’ morte

ma inventare gemme nuove

quante volte

non ho saputo

e l’armonia m’e’ scivolata via

ghignando

quante volte

Un testo di Elide Colombo,dall’antologia a cura di

Matteo Chiavarone

Giulio Perrone Editore

Arcobaleno

Manca un colore

all´arcobaleno della mia vita.

Non ti celare dietro una nuvola passeggera

donami la sfumatura del tuo sorriso,

la pennellata rosa dell´ultimo amore

che la vita mi ha promesso.

‘,’Il Caffè della Compagnia’,0,”,’publish’,’open’,’open’,”,’il-caffe-della-compagnia’,”,”,’2007-06-01 10:41:37′,’2007-06-01 08:41:37′,”,0,’http://www.rossellatempesta.com/?page_id=41′,0,’page’,”,0),
(42,2,’2007-05-29 15:42:10′,’2007-05-29 13:42:10′,’Si, quasi calendario, cioè cercherò di tenervi aggiornati su date di eventi e concorsi di poesia, uscita di riviste etc.

Però…non so quanto riuscirò ad essere puntuale, ma lo sarò quasi!

 

 

 

 

Il 10 Luglio dalle 19:00 si apre alla Galleria Pica (sala Ela Caroli
in via Vantaglieri) un´esposizione di Renata Cagno, artista e
designer, che qui propone dipinti, disegni e poesie.
Eseguite tra l´Italia e gli Stati Uniti dal 2004 al 2007 queste
opere, leggere le poesie, espressive e vibranti le tele, raccontano
un percorso di passione e visione quasi esente da sentimentalismi.
I dipinti, che costituiscono la parte maggiore della mostra sono tele
di discreta dimensione, acrilico o miste, che raffigurano in buona
parte soggetti femminili in chiave fauve-espressionista e alcuni
astratti o informali materici. In tutti e´ dominante una tensione
vibrante che racconta le gioie e i dolori di una dichiarata ricerca
Panica.
Le poesie sono state raccolte in un libricino curato, stampato in
tiratura limitata, che gli ospiti della setrata inaugurale
riceveranno in dono.
L´allestimento stabile prevede anche la possibilita´ di ascolto in
cuffia delle poesie lette da Renata Cagno su sottofondo musicale de
Luis B. e Chanche Giardinieri.
In altre postazioni sara´ possible ascoltare, reletivi ad alcuni
dipinti, brani composti da Le Loup Garou, gruppo cult nel panorama
artistico italiano, che con l´autrice ha intrecciato negli anni un
sorprendente sodalizio artistico di cui sono testimoni disegni e
interventi grafici su foto anch´essi in esposizione. Tra questi
tesoretti una divertente interpretazione a matita di “Le Petit Ballon”.
L´interesse di questa mostra sta proprio nella caduta di barriere tra
forme d´arte: pittura, disegno, design grafico, parola scritta,
parola recitata , musica. Renata Cagno arriva a rompere l´isolamento
romantico permeando e facendosi permeare da un´ambiente affascinante;
va infatti ricordato che con lei Luis B., Lorenzo Scotto di Luzio (in
mostra al Madre dal 27 ottobre), i gia´ citati Le Luop Garou,
Malatheatre di Ludovica Rambelli (reduce dal successo del suo Don
Giovanni) e Miss Marmo costituiscono un gruppo di artisti che per
anni hanno giocato in sinergia dando luogo nel 2000 al polimorfo
Neapolitan Surfers: un gruppo che, pur lavorando con passione e
incassando consensi si e´ sempre rifiutato di “giocare a Monopoli!”

COMUNE DI MACCHIA D’ISERNIA

(Provincia di Isernia)

 

In collaborazione con:

 

PRO LOCO MACCHIA, ISTITUTO

MOLISANO DI STUDI E RICERCHE,

ASSOCIAZIONE «MACCHIA DOMANI»,

ASSOCIAZIONE «LA FENICE», «IL

BARONE S.A.S»

 

Presenta:

 

Premio Letterario

COMUNE DI MACCHIA

D’ISERNIA

Seconda Edizione – anno 2007

 

 

– Sezione A: Narrativa, intitolata alla memoria dell’Avv. Antonio Lemme (01/09/1902 – 08/02/1998)

Laureatosi in Giurisprudenza a Roma, è stato prima Procuratore Legale, poi Avvocato, poi Patrocinante in Cassazione. Ha trascorso i suoi ultimi anni di vita a Macchia, dedicandosi allo studio ed alla valorizzazione delle tradizioni locali, con la pubblicazione di canti popolari della mietitura e della vendemmia e svolgendo intense ricerche sulla nascita nel territorio di Macchia di Pietro Angeleri, meglio conosciuto come Papa Celestino V.

– Sezione B: Poesia, intitolata alla memoria del Geom. Vittorio Stasi (12/08/1926 – 15/03/1998)

Si è sempre distinto per la sua partecipazione alla vita sociale. Si è sempre impegnato per la riuscita delle rappresentazioni teatrali di antica tradizione locale, così come per l’allenamento della squadra di calcio. Lunga e costruttiva la sua esperienza nel Comitato Feste e nell’Azione Cattolica. Giudice Conciliatore.

– Sezione C: Poesia autori in erba, intitolata alla memoria degli Ins. Vincenzo Galasso (27/10/1923 – 14/11/1971) ed Ernestina Carlomagno (19/04/1922 – 14/11/1971)

L’Ins. Galasso conseguì il Diploma Magistrale dopo gli studi di Perito industriale e Perito Agrario ed insegnò in diverse scuole della provincia. Dal 1954 insegnò a Macchia, con la moglie Ernestina, fino al 1971, quando entrambi persero la vita in un tragico incidente stradale. I due insegnanti misero a disposizione persino alcune stanze della loro abitazione affinché fossero adibite ad aule scolastiche in tempi di disagio.

– Sezione D: Narrativa autori in erba, intitolata alla memoria dell’Ins. Giovanni Siravo (22/02/1912 – 16/10/1978)

Medaglia d’oro Ministero Pubblica Istruzione; Cavaliere – Grand’Ufficiale della Repubblica;Podestà  di Macchia d’Isernia 1938-43; Fiduciario del plesso scolastico di Macchia dal 1960 al 1977; Presidente del Patronato Scolastico; Giudice Conciliatore; Presidente della Sezione Comunale «Reduci e Combattenti»; Maggiore dell’E.I.; Combattente in Albania e nel 1944 Comandante di Compagnia a Montelungo nel ricostituito Esercito Italiano; Cantore di fatti lieti e tristi della Comunità  di Macchia.

 

 

 

Regolamento

 

Alla sezione A possono partecipare autori italiani ed esteri, con un racconto della lunghezza massima di 10 cartelle dattiloscritte (30 righi x 60 battute) in lingua italiana.

Alla sezione B gli autori, italiani ed esteri, possono partecipare con un componimento della lunghezza massima di 40 versi in lingua italiana.

La sezione C è riservata agli alunni delle scuole elementari e medie della regione Molise.

Sono ammessi componimenti a tema libero, di lunghezza massima 40 versi.

La sezione D è riservata agli alunni delle scuole elementari e medie della regione Molise.

Sono ammessi racconti della lunghezza massima di 10 cartelle.

Si può partecipare contemporaneamente alle sezioni poesia e narrativa, pagando la quota per ogni sezione, se dovuta.

– Gli elaborati dovranno pervenire in busta chiusa sulla quale dovrà  essere apposta, ben evidente, la dicitura: «Contiene elaborato per il Premio Letterario, sezione….». La busta dovrà  contenere l’opera in cinque copie anonime e una busta più piccola, chiusa e senza mittente, contenente una sesta copia, firmata e completa di dati anagrafici, indirizzo, numero di telefono ed eventuale e-mail. Si prega di allegare alla copia firmata anche un curriculum letterario. Una copia in formato word dovrà  inoltre essere inviata all’indirizzo di posta elettronica: premio.macchia@libero.it.

– Termine di presentazione – Le opere dovranno pervenire entro il 31 luglio 2007 a mano o a mezzo servizio postale (farà  fede il timbro di spedizione), al seguente indirizzo: Premio Letterario «COMUNE DI MACCHIA D’ISERNIA» – Comune di Macchia d’Isernia, Piazza Elena, n° 2 – 86070 MACCHIA D’ISERNIA (IS).

Gli elaborati non saranno restituiti.

– La quota di adesione è di Euro 5,00 per le sez. A e B; gratuita per le sezioni C e D. Allegare in contanti o ricevuta di versamento sul c/c.postale n° 10008860 intestato al Comune di Macchia d’Isernia, con la causale: Partecipazione Premio Letterario anno 2007.

– La giuria sarà  resa nota in sede di premiazione. Il suo operato è insindacabile.

– Premi – Per ogni sezione saranno premiate le tre opere giudicate migliori con targhe e premi in denaro: al 1° classificato: > 250,00; al 2° classificato > 150,00; al 3° classificato > 100,00. Attestati per le opere segnalate.

– Pubblicazione – Gli elaborati vincitori e i più meritevoli saranno pubblicati su un’apposita antologia, sul periodico «Macchia Domani» e sui siti: www.comune.macchiadisernia.is.it e www.prolocomaccla.it.

– La premiazione è prevista entro il 2007. I vincitori, i quali dovranno confermare la loro presenza alla serata di premiazione, saranno tempestivamente avvisati, e dovranno ritirare personalmente o tramite un proprio delegato il premio loro assegnato. In caso di assenza, qualunque ne sia il motivo, perderanno il diritto al premio in denaro.

– La partecipazione al concorso implica di fatto l’accettazione di tutte le norme indicate nel presente bando. Il Comune di Macchia d’Isernia, quale promotore del concorso, si riserva il diritto di stampare o pubblicare in ogni momento le opere premiate o degne di considerazione.

– Tutela dei dati personali – Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 il trattamento dei dati personali dei partecipanti al concorso è finalizzato unicamente alla gestione del premio e all’invio agli interessati dei bandi degli anni successivi. Con l’invio dei materiali letterari partecipanti al concorso l’interessato acconsente al trattamento dei dati personali.

 

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Grande Elena, tel n° 349 5936107, e-mail: elenagra@hotmail.it.

 

 

 

L’ASSESSORE ALLA CULTURA

Elena Grande